Vai alla Home Page
26 maggio 2016
   
 
LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE
 
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
 
SAPERE DOVE E COME
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PER GLI OPERATORI
 
PER LE IMPRESE E I FORNITORI
 
COMUNICATI STAMPA
 
 
 
CUP - Centro unico di prenotazione
 
URP - Ufficio relazioni con il pubblico
 
Numeri verde
 
Sportello virtuale
 
Guide ai servizi
 
Percorsi assistenziali
 
Carta sanitaria elettronica
 
 
 

 

 
 
SAPERE DOVE E COME > Come fare per > A come Assistenza Protesica 
 
Assistenza Protesica
 
 
Cos’è
Il Servizio Sanitario Nazionale garantisce ai cittadini affetti da minorazioni fisiche, psichiche o sensoriali l’erogazione di protesi, ortesi e ausili (pannoloni, cateteri, carrozzine, letti, materassi antidecubito, montascale, ecc.), indicati nel Nomenclatore Tariffario, approvato con decreto del Ministero della Sanità n. 332 del 27 agosto 1999, al fine di sopperire alla perdita di abilità causata da un evento invalidante, favorendo l’acquisizione di una maggiore autonomia funzionale del paziente.
 
Aventi diritto
 Il servizio di assistenza protesica è riservato ai pazienti, residenti nel territorio di competenza della Usl Toscana sud est che presentano invalidità (invalidi civili, invalidi di servizio, invalidi di guerra, coloro che sono in attesa delle visita per il riconoscimento dell'invalidità ci vile e coloro che hanno subito interventi demolitivi dell'occhio, della mammella, gli stomizzati). Per coloro che risiedono in provincia di Grosseto, gli ausili vanno richiesti alla sede di Distretto della zona di residenza, presentando la seguente documentazione all'ufficio di Assistenza protesica:
> copia del verbale di accertamento di invalidità civile, di guerra o per servizio;
> oppure la certificazione che attesta che la condizione di paziente in attesa di riconoscimento;
> la richiesta dello specialista o del medico curante a seconda del tipo di invalidità.
 
Sedi aziendali: 
 
Coordinatore Aziendale Dr. Francesco Maria Gorini 
 
 
COME SI OTTENGONO APPARECCHI ACUSTICI
L'assistito deve essere stato riconosciuto invalido dalla competente Commissione medica che certifica  che la persona è  affetta da ipoacusia ( dx, sx o bilaterale). Ai fini della fornitura dell’apparecchio non rileva la percentuale di invalidità riconosciuta. Qualora l’assistito non sia ancora in possesso dell'invalidità, è necessario presentare domanda all'INPS (si rammenta che dal 1° gennaio 2010 le  competenze in materia sono transitate dall’ASL all’INPS), allegando il certificato del medico curante,  codice della/e patologia/e e ogni altro documento ritenuto utile al riconoscimento  dell'invalidità.
Munito dell’attestato di invalidità l'assistito dovrà quindi recarsi dallo Specialista di struttura pubblica (Otorino) che dopo valutazione del caso richiederà su apposito modulo l'apparecchio.  Tale richiesta dovrà essere presentata all’Ufficio Assistenza Protesica del Distretto di residenza dell’assistito  per la necessaria autorizzazione.
Con il modello autorizzato l'assistito si recherà presso un centro convenzionato con la ASL  che fornirà l'apparecchio acustico prescritto dal medico specialista, senza nessuna spesa a suo carico. 
 
 
 
 
 
 
Posta elettronica certificata
 
Decertificazione adempimenti
 
 
Scuola di robotica di Grosseto
 
 
Monitoraggio tempi di attesa Albo on line Avvisi aziendali Operazione trasparenza Privacy
 
 
HOME  -  CONTATTI  -  MAPPA DEL SITO  -  URP  -  PRIVACY  -  NOTE LEGALI  -  ELENCO SITI TEMATICI            CREDITS
 
SEDE LEGALE: via Curtatone, 54 Arezzo 52100 Arezzo P.I. e C.F.: 02236310518
SEDE OPERATIVA GROSSETO: via Cimabue, 109 58100 Grosseto centralino: 0564 485111
PEC: ausltoscanasudest@postacert.toscana.it