Vai alla Home Page
15 agosto 2018
   
 
LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE
 
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
 
SAPERE DOVE E COME
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PER GLI OPERATORI
 
PER LE IMPRESE E I FORNITORI
 
COMUNICATI STAMPA
 
 
 
CUP - Centro unico di prenotazione
 
URP - Ufficio relazioni con il pubblico
 
Numeri verde
 
Sportello virtuale
 
Guide ai servizi
 
Percorsi assistenziali
 
Carta sanitaria elettronica
 
 
 

 

 
 
SAPERE DOVE E COME > Come fare per > D come Disturbi Alimentari 
 
Donazione sangue cordonale
 
 
La raccolta di sangue è effettuata dopo il taglio del cordone e quindi non comporta nessun rischio né per la madre né per il neonato. Le unità di sangue donato sono conservate presso le Banche del sangue cordonale secondo criteri riconosciuti dalla comunità scientifica internazionale. I dati sono immessi in un Registro Internazionale collegato ai Centri Trapianto competenti.

Diventare donatrice
Se una donna decide di donare il cordone, deve fare un colloquio per verificare l'idoneità alla donazione e sottoporsi ad un prelievo del sangue periferico al momento del parto e dopo sei mesi dalla donazione per escludere la presenza di malattie infettive trasmissibili. Inoltre, dopo aver ricevuto tutte le informazioni necessarie, la madre deve compilare e firmare il consenso informato.
 
Esistono tre tipi di donazione:
allogenica, destinata a chiunque ne dovesse aver bisogno
 
dedicata, eseguita per un consanguineo in condizioni di rischio per determinate malattie

autologa, prevede la conservazione delle cellule per il neonato stesso da utilizzare in caso di malattia per una possibile terapia genica
 

La conservazione del sangue del cordone ombelicale per se stessi al di fuori di queste condizioni può essere effettuata solo presso strutture estere, dato che in Italia è vietata l'istituzione di banche private di sangue cordonale. Non ci sono infatti evidenze scientifiche che dimostrino l'utilità delle cellule staminali del sangue cordonale per la ricostruzione di organi danneggiati e non è dimostrata la possibilità del loro utilizzo anche a distanza di anni.

 

Per saperne di più clicca qui (link Regione Toscana)

 
 
 
 
 
 
 
Posta elettronica certificata
 
Decertificazione adempimenti
 
 
Scuola di robotica di Grosseto
 
 
Monitoraggio tempi di attesa Albo on line Avvisi aziendali Operazione trasparenza Privacy
 
 
HOME  -  CONTATTI  -  MAPPA DEL SITO  -  URP  -  PRIVACY  -  NOTE LEGALI  -  ELENCO SITI TEMATICI            CREDITS
 
SEDE LEGALE: via Curtatone, 54 Arezzo 52100 Arezzo P.I. e C.F.: 02236310518
SEDE OPERATIVA GROSSETO: via Cimabue, 109 58100 Grosseto centralino: 0564 485111
PEC: ausltoscanasudest@postacert.toscana.it