Vai alla Home Page
17 ottobre 2018
   
 
LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE
 
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
 
SAPERE DOVE E COME
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PER GLI OPERATORI
 
PER LE IMPRESE E I FORNITORI
 
COMUNICATI STAMPA
 
 
 
CUP - Centro unico di prenotazione
 
URP - Ufficio relazioni con il pubblico
 
Numeri verde
 
Sportello virtuale
 
Guide ai servizi
 
Percorsi assistenziali
 
Carta sanitaria elettronica
 
 
 

 

 
 
SAPERE DOVE E COME > Migliorare la nostra salute 
 
Curare l'ustione da contatto con una medusa o la puntura di tracina
 
 
Il contatto con le meduse provoca un’ustione cha varia sia dal tipo di medusa che dalla zona del corpo colpita. Generalmente, nei nostri mari, le ustioni da meduse non sono pericolose per la vita, ma la reazione può durare da qualche ora a qualche giorno se non adeguatamente curata.
Nel caso di un contatto con una medusa, è opportuno rimuovere subito i tentacoli e lavare abbondante la parte colpita con acqua salata fredda, evitando di farlo con quella dolce che provoca un peggioramento della sintomatologia. Se è possibile, lavarsi con aceto o ammoniaca.
Nei casi più gravi è consigliabile il controllo del medico o di personale sanitario, possono anche essere usate localmente pomate al cortisone, farmaci al cortisone, antistaminici e, all’occorrenza, antidolorifici.
Sono da evitare, soprattutto nel caso di interessamento di ampie zone cutanee, in zone particolari come il volto o nel caso che siano colpiti i bambini, gli interventi “fai da te”.
Meglio rivolgersi alla guardia medica, ad una postazione di primo soccorso oppure, con richiesta urgente, alla Dermatologia all’ospedale Misericordia di Grosseto, dove è presente un medico per le urgenze con il seguente orario: dal lunedì al venerdì, dalle 11.30 alle 13.30 e dalle 17 alle 18.30; il sabato dalle 11.30 alle 13.30,  la domenica e i festivi dalle 9.30 alle 12.
Nel caso di puntura di tracina, per alleviare il dolore, di solito molto intenso e prolungato, si può mettere il piede a contatto con la sabbia calda. Le tossine degli aculei di questo pesce, infatti, sono termolabili e vengono neutralizzate dalle alte temperature. Il dolore tende a scomparire spontaneamente e di solito non occorre l’intervento di un medico. Tuttavia è consigliabile utilizzare per qualche giorno, sulla parte colpita, una pomata a base di antibiotico e cortisone per evitare l’insorgere di infezioni. E in quel caso è opportuno farsi vedere da un medico.
 
 
 
 
 
 
Posta elettronica certificata
 
Decertificazione adempimenti
 
 
Scuola di robotica di Grosseto
 
 
Monitoraggio tempi di attesa Albo on line Avvisi aziendali Operazione trasparenza Privacy
 
 
HOME  -  CONTATTI  -  MAPPA DEL SITO  -  URP  -  PRIVACY  -  NOTE LEGALI  -  ELENCO SITI TEMATICI            CREDITS
 
SEDE LEGALE: via Curtatone, 54 Arezzo 52100 Arezzo P.I. e C.F.: 02236310518
SEDE OPERATIVA GROSSETO: via Cimabue, 109 58100 Grosseto centralino: 0564 485111
PEC: ausltoscanasudest@postacert.toscana.it