Vai alla Home Page
18 ottobre 2018
   
 
LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE
 
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
 
SAPERE DOVE E COME
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PER GLI OPERATORI
 
PER LE IMPRESE E I FORNITORI
 
COMUNICATI STAMPA
 
 
 
CUP - Centro unico di prenotazione
 
URP - Ufficio relazioni con il pubblico
 
Numeri verde
 
Sportello virtuale
 
Guide ai servizi
 
Percorsi assistenziali
 
Carta sanitaria elettronica
 
 
 

 

 
 
SAPERE DOVE E COME > Come fare per > D come Disturbi Alimentari 
 
Disturbi del comportamento alimentare
 
 
Cosa sono i disturbi del comportamento alimentare?
I Disturbi del Comportamento Alimentare (DCA) costituiscono un insieme di patologie che nelle loro diverse estrinsecazioni usano il corpo ed il cibo per manifestare un disagio di tipo intrapsichico e/o relazionale.

Si tratta di malattie caratterizzate da una preoccupazione estrema per il peso e la propria immagine corporea, un’intensa paura di diventare grassi e la ricerca della magrezza che si traducono in un’alterazione del comportamento alimentare.
Questo, a seconda del tipo di disturbo – anoressia nervosa, bulimia nervosa, disturbo del comportamento alimentare non altrimenti specificato (NAS, che comprende il disturbo da alimentazione incontrollata) – può essere caratterizzato da diete restrittive, abbuffate, atteggiamenti non consueti e disfunzionali nei confronti dell’assunzione del cibo, vomito autoindotto, abuso di lassativi e diuretici, attività fisica eccessiva. Numerose e talvolta gravi le complicanze mediche di queste malattie.
 
Come si affrontano e curano i disturbi del comportamento alimentare?
Ormai gli studi ci dicono che la terapia dei DCA non può essere affidata ad un singolo professionista, ma necessita di un approccio multidisciplinare integrato, che riunisca competenze e saperi diversi.
 
La terapia ambulatoriale rimane l’approccio di elezione ai DCA, il quale consente di mettere in atto il programma terapeutico senza modificare eccessivamente l’organizzazione di vita del paziente.
 
Tale approccio deve prevedere sempre la combinazione del trattamento psicologico e nutrizionale, oltre al supporto per i familiari. Qualora il trattamento ambulatoriale non offra benefici in tempi ragionevoli, si passa  ad un livelo di cura più intenso come è quello semiresidenziale, attuato come prima istanza o come prosecuzione di un trattamento ospedaliero e/o residenziale.
 
vedi anche:
 
Allegati:
Brochure CDA
 
 
 
 
 
Posta elettronica certificata
 
Decertificazione adempimenti
 
 
Scuola di robotica di Grosseto
 
 
Monitoraggio tempi di attesa Albo on line Avvisi aziendali Operazione trasparenza Privacy
 
 
HOME  -  CONTATTI  -  MAPPA DEL SITO  -  URP  -  PRIVACY  -  NOTE LEGALI  -  ELENCO SITI TEMATICI            CREDITS
 
SEDE LEGALE: via Curtatone, 54 Arezzo 52100 Arezzo P.I. e C.F.: 02236310518
SEDE OPERATIVA GROSSETO: via Cimabue, 109 58100 Grosseto centralino: 0564 485111
PEC: ausltoscanasudest@postacert.toscana.it