Vai alla Home Page
18 ottobre 2018
   
 
LA NOSTRA ORGANIZZAZIONE
 
AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE
 
SAPERE DOVE E COME
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
PER GLI OPERATORI
 
PER LE IMPRESE E I FORNITORI
 
COMUNICATI STAMPA
 
 
 
CUP - Centro unico di prenotazione
 
URP - Ufficio relazioni con il pubblico
 
Numeri verde
 
Sportello virtuale
 
Guide ai servizi
 
Percorsi assistenziali
 
Carta sanitaria elettronica
 
 
 

 

 
 
SAPERE DOVE E COME > Come fare per > A come Assistenza Protesica 
 
Anagrafe animali
 
 

La proprietà di uno o più animali comporta l'obbligo della loro iscrizione nelle anagrafi nazionali specifiche ed in particolare per gli animali ad uso zootecnico (bovini, suini, ovi-caprini, equini, pesci in acquacoltura, avicoli, api) l'azienda che li alleva deve anche essere registrata presso il Dipartimento della prevenzione che rilascia un codice di identificazione aziendale.
 
Cani e gatti
 

L'iscrizione all'Anagrafe regionale degli animali d'affezione è obbligatoria per i proprietari di cani, ed è facoltativa per i proprietari di gatti.
Entro i 60 giorni di età o immediatamente dopo esserne venuti in possesso bisogna recarsi presso un Veterinario riconosciuto che provvederà all'inserimento del microchip, alla compilazione della scheda identificativa ed alla registrazione sulla banca dati regionale.
 
Tutte le variazioni (cambio di proprietà,residenza, morte ecc... ), devono essere comunicate dal proprietario direttamente tramite gli sportelli del Dipartimento della prevenzione della Asl 9 di Grosseto o attraverso PEC >>>
 
Animali per uso zootecnico
 

Bovini
 

Entro 20 giorni dalla nascita il proprietario applica la doppia marca agli orecchi dei vitelli e e li iscrive in Banca dati nazionale
 
 

Nel caso in cui il proprietario non abbia accesso diretto in Banca dati nazionale, ma abbia delegato alle operazioni di anagrafe l'Associazione professionale a cui appartiene o il Dipartimento della prevenzione della Asl, riempie la cedola identificativa del vitello nato entro 20 giorni dalla nascita e la consegna alla Associazione professionale o al Dipartimento della prevenzione della Asl nei successivi 7 giorni.
 

La procedura di identificazione ed iscrizione in anagrafe del nuovo vitello nato si conclude con il rilascio del passaporto che avviene tramite gli sportelli al pubblico del Dipartimento della prevenzione. Direttamente operando in Banca dati nazionale o tramite l'Associazione professionale o il Dipartimento della prevenzione della Asl il proprietario è tenuto a registrare le uscite, le entrate o le morti di animali nel suo allevamento entro 7 giorni e aggiornare conseguentemente il registro di carico e scarico dell'allevamento.
 
Ovini

Entro 6 mesi dalla nascita il proprietario identifica gli ovini destinati alla rimonta tramite una doppia marca agli orecchi, di cui una con microchip, oppure tramite una marca ed bolo- microchip endo ruminale, oppure tramite un tatuaggio all'orecchio ed un bolo-chip endoruminale, riportanti tutti comunque lo stesso codice.
Dopo l'identificazione le matricole identificative dei nuovi nati devono essere riportate nel registro di carico e scarico dell'allevamento.
 

Gli agnelli destinati al macello sono invece identificati con una sola marca riportante il codice proprio dell'allevamento; entro 7 giorni dalla partenza per lo stabilimento di macellazione, la partita di agnelli deve essere annotata sul registro di carico e scarico dell'allevamento e registrata sulla Banca dati nazionale.
 

Comunque ogni uscita o introduzione di animali da e per l'allevamento deve essere riportata entro 7 giorni sul registro di carico e scarico dell'allevamento e registrata sulla Banca dati nazionale.
Obbligatoriamente, a marzo di ogni anno, l'allevatore deve registrare in Banca dati nazionale il censimento annuale degli ovi-caprini posseduti.
 

Suini
 

Entro il settantesimo giorno dalla loro nascita, e comunque prima di spostarli dall'allevamento, il proprietario identifica i suini con un tatuaggio riportante il codice aziendale sul padiglione auricolare sinistro.
In alternativa al tatuaggio, per le razze nere e per i suini a mantello colorato, si può identificare con marca auricolare riportante sulla faccia superiore il numero di registrazione assegnato al registro di razza e sulla faccia inferiore il codice dell'allevamento nel quale l'animale è nato.
Ogni uscita o introduzione di animali che comunque avviene da e per l'allevamento deve essere riportata entro 7 giorni sul registro di carico e scarico dell'allevamento e registrata sulla Banca dati nazionale.
Obbligatoriamente, a marzo di ogni anno, l'allevatore deve registrare in Banca dati nazionale il censimento annuale dei capi posseduti.
 
Equidi
 
Entro 6 mesi dalla nascita il proprietario comunica l'evento alla Associazione regionale allevatori oppure alla Associazione che detiene il libro genealogico specifico della razza a cui appartiene il nuovo nato.
L'Associazione regionale allevatori oppure l'Associazione che detiene il libro genealogico, procede all'identificazione del nuovo nato attraverso un microchip inoculato sulla parte sinistra del collo dal veterinario delegato e contestualmente viene rilasciato il Passaporto e registrato in Banca dati nazionale.
 

L'allevatore ha l'obbligo di detenere ed aggiornare un registro di carico e scarico degli animali presenti in allevamento.
 

Si ricorda che il titolare dell'attività è responsabile di quanto dichiarato tramite le varie procedure e che le dichiarazioni saranno oggetto di verifiche da parte della autorità competente ad attività già iniziata. Nel caso venga verificato che le dichiarazioni non sono corrispondenti al vero, il titolare ne risponderà secondo quanto stabilito dalla legge.

 
 
 
 
 
 
Posta elettronica certificata
 
Decertificazione adempimenti
 
 
Scuola di robotica di Grosseto
 
 
Monitoraggio tempi di attesa Albo on line Avvisi aziendali Operazione trasparenza Privacy
 
 
HOME  -  CONTATTI  -  MAPPA DEL SITO  -  URP  -  PRIVACY  -  NOTE LEGALI  -  ELENCO SITI TEMATICI            CREDITS
 
SEDE LEGALE: via Curtatone, 54 Arezzo 52100 Arezzo P.I. e C.F.: 02236310518
SEDE OPERATIVA GROSSETO: via Cimabue, 109 58100 Grosseto centralino: 0564 485111
PEC: ausltoscanasudest@postacert.toscana.it